State organizzando il vostro matrimonio?

State organizzando il vostro matrimonio? Avete già scelto la chiesa per il vostro rito religioso? Oppure il ristorante per il ricevimento? non avete tempo per scegliere la musica e o l’animazione per il vostro matrimonio? Ci pensiamo noi.
Il nostro lavoro consiste nel proporvi i migliori artisti in base al vostro budget di spesa, oppure consigliarvi la migliore idea per stupire i vostri invitati. Continue reading “State organizzando il vostro matrimonio?”

Spettacoli, Animazioni e Performance

L’Artisti di strada Puglia e sud Italia hanno sviluppato negli anni un’estrema qualità e originalità di idee di intrattenimento per l’Animazione Matrimonio in Puglia, l’evento privato più importante e solenne della vita. Continue reading “Spettacoli, Animazioni e Performance”

Clown e arte circense nel Quartiere delle Ceramiche di Grottaglie

Pura animazione circense. Questa sera, martedì 22 agosto, in Largo dell’Accoglienza nell’antico quartiere delle ceramiche di Grottaglie (ore 20.30, ingresso libero), tre performance: “Belle in bolla”, spettacolo comicamente acrobatico, di e con Monia Pavone e Selvaggia Mezzapesa, produzione Circo Laboratorio Nomade; “Live gravity”, spettacolo di giocoleria ed equilibrismo, di e con Michele Diana, produzione Un Clown per Amico – Circobotero; “Retrò”, spettacolo di giocoleria, equilibrismo e fuocoleria, di e con Simone Tuosto  (in arte Mone Monè), nell’ambito del progetto “Un quartiere a regola d’arte”, promosso dal Comune di Grottaglie e organizzato dalla cooperativa sociale Diogene, in collaborazione con Grott’Art, Asset, Crest, Centro diurno Epasss e l’intero Quartiere delle Ceramiche.

Belle, giovani e pronte a scappare con i primi disposti a portarle in vacanza. Non proprio così si presentano le due protagoniste dello spettacolo “Belle in bolla”, ma in perfetta tenuta da donne delle pulizie. Come per ogni cenerentola la trasformazione è presto fatta. Uno spogliarello che nulla toglie alle migliori ballerine burlesque e sono pronte in perfetta tenuta marinara. Chi saranno i temerari accompagnatori? Ritmo veloce e incalzante, passaggi dalla clownerie all’acrobatica e giocoleria, molto coinvolto il pubblico che diventa coprotagonista.

Artiste di strada, Monia Pavone e Selvaggia Mezzapesa sono socie fondatrici (con Marco Massafra) dell’associazione Circo Laboratorio Nomade, nata nel 2009 a Crispiano, attiva nelle scuole, nelle piazze e negli spazi urbani da riqualificare socialmente. Un laboratorio nomade volto a diffondere e valorizzare l’arte circense. Prezioso il contributo offerto nel percorso di recupero e di restituzione alla collettività (lo scorso fine giugno) di un luogo fortemente identitario come le Tagghiàte, le antiche cave di pietra alle porte di San Giorgio Jonico.

“Live gravity” è un esilarante e delicato spettacolo di giocoleria, acrobatica, equilibrismo e clownerie, che vede come protagonista un clown alla ricerca di equilibrio, non solo fisico ma anche psichico e forse emotivo. Il pubblico avrà il compito di guidare Mike tra momenti di gioia e disperazione, successo e fallimento, voli cadute ma soprattutto sospensioni. Un successo assicurato per un pubblico che diventa protagonista dello show, in uno spettacolo che riesce a intrattenere un ampio target di spettatori.

Michele Diana è presidente e socio fondatore dell’associazione di promozione sociale Un Clown per Amico, costituita a Bari nel 2004 per valorizzare la figura del clown e dell’arte circense attraverso azioni culturali, sociali, pedagogiche e artistiche. È direttore artistico-pedagogico della scuola di arti circensi e teatrali Circobotero. Attore, clown, giocoliere, equilibrista, pedagogista, si avvicina da giovanissimo al mondo della clownerie e del teatro, a vent’anni scopre il Circo con le sue arti performative e ne rimane affascinato, studia con maestri nazionali e internazionali.

Mone Monè, nei panni di un clown scapigliato d’altri tempi (da qui trae origine il titolo dello show, “Retrò”), si esibisce in numeri di circo classico, clowneria, equilibrismo e giocoleria con fuoco. Il tutto servito con forti ritmiche musicali, colorate gag comiche e la festosa complicità del pubblico.

Artista di strada, Mone Monè, all’anagrafe Simone Tuosto, ha scelto di esibirsi su palcoscenici senza pubblico pagante. Le scenografie dei suoi spettacoli sono le piazze, le vie, i giardini, d’estate e d’inverno. Inizia a studiare l’arte di strada e ad esibirsi diciotto anni fa, e non ha più smesso. Insegna giocoleria ed equilibrismo alla scuola di arti circensi e teatrali Tenrock di Brindisi.

COME ORGANIZZARE UN EVENTO

Organizzare un evento è un’esperienza importante, emozionante, gratificante. Attenzione però a non sottovalutarlo né sopravalutarlo: se da un lato è infatti indispensabile affrontare l’organizzazione con la massima serietà e cura, dall’altra è alttrettanto vero che spesso l’investimento di costi e di tempo è minimo rispetto al possibile ritorno. Una cosa su tutte: grande o piccolo che sia, l’evento che state per affrontare è il VOSTRO evento, una vostra creatura, per voi che lo organizzate è l’appuntamento più importante dell’anno. Affrontatelo quindi con tanta passione e con il massimo impegno. Primo passo: fissare l’obiettivo da raggiungere e il budget a disposizione; chiariti questi due punti si può iniziare la progettazione.

Obiettivo. Lanciare un nuovo prodotto, organizzare una fiera, uno spettacolo, un meeting, ma anche una manifestazione no profit, dall’evento dovete avere un ritorno. Quantificate cosa volete ottenere (introiti, offerte, immagine) e consideratelo il vosto obiettivo primario. Per ottenere questo è indispensabile che tutti i dettagli vengano accuratamente studiati e gli imprevisti vengano… previsti. Sarà poi l’esperienza ad impedire il ripetersi di eventuali errori, ma attenzione: un evento coinvolge decine o centinaia o migliaia di persone e la buona riuscita dipende dalla serietà dell’organizzazione.
Budget. Qual è la vostra disponibilità economica? Potete fare affidamento su finanziamenti pubblici? Avete sponsor che coprano le spese? L’investimento deve essere in linea con le proprie possibilità, mai affidarsi alla provvidenza o al buon cuore di qualcuno, fare clamorosi “buchi” è più facile di quanto possa sembrare. Meglio se fra gli organizzatori è inserito anche un buon contabile. Oltre alle attrezzature e ai servizi non dimenticate la comunicazione, indispensabile per avere successo.
Staff. Volontari o remunerati? Non è solo un problema di denaro. Riuscire a motivare e a far funzionare uno staff di collaboratori dipende più dalla vostra capacità organizzativa che dalla retribuzione promessa. Create un clima di collaborazione, trasmettete la vostra passione, fate incontri e riunioni, ascoltate i consigli di tutti, delegate e responsabilizzate quanto più possibile: avrete un lavoro di squadra, dove ogni elemento sarà coinvolto personalmente nella buona riuscita dell’evento.
Location. Una piazza storica, un giardino, una villa… il luogo può fare la differenza. Se non disponete di strutture fisse, le coperture leggere saranno la soluzione ideale. Possono essere collocate senza danno anche in contesti di elevato valore artistico o paesaggistico; possono essere usate solo come punto di ristoro o ospitare migliaia di persone;  possono essere personalizzate e rese accoglienti con arredi, addobbi e decori. Valutate attentamente gli spazi a vostra disposizione e ricordate che si può coprire e valorizzare qualunque superficie.

Target. L’evento è rivolto ai ragazzi o alle famiglie, agli sportivi o ai manager? Che partecipazione vi aspettate? Focalizzate le aspettative del vostro pubblico e cercate di offrire ciò che si aspetta. Per una festa paesana panche e tavoli di legno saranno all’altezza delle aspettative, per una cena di classe saranno indispensabili tavoli elegantemente imbanditi, controssoffitti, piante e decori. oltre naturalmente ad un servizio impeccabile. Create una lista di invitati, senza dimenticare personalità, amministratori, autorità, giornalisti. Anche se l’ingresso è a pagamento, non lesinate sugli inviti importanti: un personaggio di spicco darà risonanza e prestigio all’evento, i mezzi di informazione lo faranno conoscere.

Stagione. Ogni periodo dell’anno ha i suoi problemi: l’importante è prevederli ed affrontarli. Se non disponete di strutture fisse, ricordate che un capannone adeguato può risolvere inconvenienti di maltempo, di freddo, e anche di troppo caldo. Riscaldamento a pavimento o ad aria, condizionamento e climatizzazione non sono più problemi: il vostro fornitore vi offrirà suggerimenti utili per rendere l’ambiente accogliente in qualunque stagione.

Comunicazione. Far conoscere l’evento è vitale per avere affluenza di pubblico. Se disponete di budget sufficienti potete pensare ad una campagna pubblicitaria completa, utilizzando tv, stampa, radio, affissione, volantinaggio, sito web. In caso contrario potete fare affidamento su pieghevoli di presentazione e locandine da distribuire nei locali pubblici o da recapitare alle famiglie. Utilizzate creativamente anche i new media, internet, sms, e-mail, coinvolgete i vostri collaboratori nella distribuzione e nella diffusione del messaggio, cercate di creare interesse ed aspettativa. Importante avere un ufficio stampa, inviate comunicati ai mezzi di informazione, organizzate conferenze stampa di presentazione, invitate giornalisti all’inaugurazione.
Fornitori. Acquisto o noleggio? Se l’evento è annuale meglio pensare ad un investimento per il futuro. Importante comunque affidarsi a fornitori qualificati e certificati, che garantiscano personalmente puntualità, professionalità, qualità. Buoni fornitori sono fondamentali per una buona riuscita.
Catering, animazioni, spettacoli. Dalla risottata al buffet alla cena di gala, meglio affidarsi a professionisti o a ditte di catering. Esistono ditte specializzate in ogni tipo di servizio, ma attenzione: il costo va di pari passo con la qualità. Se il budget è limitato, meglio un buon buffet che una cena mediocre. Animazioni per bimbi, cantanti, dj, fantasisti potranno intrattenere piacevolmente gli ospiti e dare un tocco di originalità anche ad eventi della massima serietà.
Fotografia, video: E per finire, non dimenticate i servizi fotografici dell’evento, un’indagine su cosa correggere e migliorare, i ringraziamenti agli invitati e ai collaboratori. E, perché no, un gadget di ricordo.

Gli artisti di strada in Puglia

Chi sono gli Artisti di Strada? sono valenti Artisti che si esibiscono in luoghi pubblici come piazze, strade e centri storici. 
Le loro esibizioni possono essere gratuite, richiedere un’offerta libera oppure, come accade sempre più spesso, sono ingaggiati da enti pubblici e/o privati allo scopo di valorizzare centri storici, con il fine ultimo di attirare nuovi visitatori e turisti.

Gli Artisti di strada (detti anche buskers) di differenziano in molteplici tipologie di performers di spettacolo, con una sola costante che è quella di offrire al pubblico l’organizzazione di divertenti spettacoli d’intrattenimento.
Gli spettacoli di arte di strada più conosciuti sono gli spettacoli di giocoleria, gli spettacoli dei clown, i mimi, i trampolieri, le statue viventi, ma anche di spettacoli di cantastorie, i mangiafuoco e gli artisti circensi.

Gli Artisti di strada scompaiono quasi del tutto, dopo l’avvento della televisione, del cinema e della produzione ed organizzazione di spettacoli con mezzi e tecnologie sofisticate. Solo negli ultimi anni (grazie a lungimiranti amministrazioni pubbliche) si assiste ad una riscoperta dell’Arte di Strada nella sua forma più libera, ma anche in forme innovative, come dimostra l’organizzazione sempre più diffusa di festival di artisti di strada organizzati in tutta Italia e nel mondo.

Da qualche tempo anche le gallerie commerciali e i centri commerciali hanno compreso la grande attrattiva che l’arte di strada ha sul loro pubblico.
Sempre più spesso i centri commerciali organizzano esilaranti festival di artisti di strada, inserendo delle esibizioni a spettacolo (a volte anche basate sull’arte dell’improvvisazione) durante gli orari di apertura del centro, al fine di allietare, intrattenere e fidelizzare il pubblico.

In Puglia da più di 25 anni si svolgono i più grandi ed importanti festival di arte di strada d’Italia: Luogo di ritrovo e scambio culturale in tutto il mondo.
Ogni anno ad agosto questi meravigliosi festival di arte di strada attira decine di miglia di turisti provenienti da tutto il mondo, e in Puglia come per magia, si riempie di una incredibile poesia artistica, dove in ogni angolo del Salento vengono organizzati spettacoli di rara bellezza.

I nostri servizi sono garantiti su tutto il territorio nazionale isole comprese e tutte le principali Località del Sud Italia, in Puglia; Lecce, Bari, Brindisi, Taranto nonché anche in regioni limitrofe.

L’arte di strada e le celebrità

Molti sono gli artisti famosi e le celebrità che si sono esibite in qualità artisti di strada in incognito, basti a pensare all’esibizione di Sting in Centro a Londra, alla performance del famoso violinista Joshua Bell, che si esibì nella metropolitana di Washington con un vero Stradivari, a Jon Bon Jovi che si esibì come artista di strada alla fermata della metropolitana Covent Garden di Londra, a Bruce Springsteen che si esibì come un semplice busker con una chitarra acustica, senza dimenticare l’italiano Biagio Antonacci. Quest’ultimo rischiò di essere arrestato dai Carabinieri in quanto si esibiva come artista di strada all’interno della stazione dei treni di Milano.